LUNA PIENA IN ACQUARIO

LUNA PIENA IN ACQUARIO

Questo mese di agosto la Luna Piena accade il giorno 12 alle 03.37, ora italiana, a 19°21 dell’Acquario.

Sole e Luna si fronteggiano nei due segni opposti, Leone e Acquario, segni appartenenti alla Croce fissa, capaci di perseverare e di essere molto chiari e diretti nelle idee, nelle scelte di vita.
E’ il Plenilunio della chiarezza, dentro e fuori di noi, della limpidezza e della trasparenza, poichè in questi mesi la luce è accecante e ci mostra le cose e le persone così come sono, senza ombre o chiaroscuri, spietatamente.
Le idee e le intuizioni, le comprensioni, potranno essere diverse per ognuno di noi; gli scenari poco usuali, come nella migliore tradizione uraniana
( per chi non lo sapesse Urano è il pianeta governatore dell’Acquario ), all’insegna dell’anticonformismo, aperti al cambiamento e liberi da convenzioni obsolete.

La prima parola che mi viene in mente pensando all’Acquario è LIBERTA’.
Un tema ricorrente della Luna in Acquario è il bisogno inesauribile di libertà, movimento, relazioni, connessioni. Libertà che significa messa in discussione di ogni costrizione e imposizione, bisogno di varietà e di cambiamento assieme a un potente bisogno di controllo e, al tempo stesso una resistenza a cambiare la propria mente ( ricordo che l’Acquario è un segno di Aria fisso! )…un miscuglio complesso di apertura sperimentale verso qualunque tipo innovazione e una tendenza verso un’aderenza inflessibile, a volte fanatica, per un’idea o un atteggiamento.

La natura indipendente della Luna in Acquario disegna un archetipo femminile totalmente all’opposto rispetto al vincolo rigido e prepotente del potere maschile, patriarcale, legato a un’immagine di donna sottomessa, controllabile e silenziosa. Quello che la Luna in Acquario si lascia alle spalle è tutto ciò che è fatto di luoghi comuni, di doveri, di forme di dipendenza.
La curiosità la spinge là dove tutto appare meno prevedibile, scontato, meno falso. La Luna in Acquario è libera e vuole lasciare libero il mondo intero.
La vita è un incessante fluire, un’avventura senza fine, da qui il rifiuto di ogni pregiudizio o dogma.
Il segno dell’Acquario è il segno del ribelle, anche del rivoluzionario, dell’anti-conformista, di colui non si adatta, è indipendente, è un eccentrico, un originale, un “diverso “.
Il tipo Acquariano – cioè l’individuo che ha forti valori Acquario nel proprio tema natale – è un personaggio fuori dalle righe, una specie di alieno
caduto sulla Terra.

L’Acquario e le qualità uraniane, quali l’originalità, la creatività, la non convenzionalità, la forte individualità, la capacità di essere totalmente indipendenti e fuori dal coro, rende queste persone molto interessanti, creative, vivaci e stimolanti, ma spesso gli altri non li capiscono affatto o li interpretano male.
A volte questo accade perché tali individui sono spesso imprevedibili, hanno il coraggio delle loro insolite convinzioni e mostrano una sorta di estrema
sincerità e onestà che sconcerta i più, ma può anche suscitare grande rispetto nelle persone più intelligenti e disponibili.
La Luna Piena che splende nel segno dell’Acquario significa che Sole e Luna sono a confronto, opposti uno all’altra; ci invita a integrare le qualità opposte ma complementari dei due segni.

Come descritto sopra, l’anticonformista e umanitario Acquario dovrà fare i conti con la sua parte ombra che è invece quella parte
che aspira al potere, alla ricchezza, a una vita agiata e alla totale conformità di pensiero e azione.
Egoismo e altruismo, Io e l’altro – o gli altri – questa la contrapposizione insita in questa Luna Piena. Queste parti verranno messe a
confronto; questa lunazione avrà dei forti influssi anche sulle relazioni di coppia e potrebbe portare a galla la dicotomia intimità/libertà, che è dentro ognuno di noi.

Un conservatore, il Leone, che non vuole rinunciare al suo trono o alla sua posizione privilegiata.
Ma con Urano – signore del segno – in quadratura dal Toro, dovrà cedere e trovare nuove vie per la sua creatività.
Avremo così la possibilità di ricontattare il nostro potere personale, quello che ci fa essere liberi di scegliere e di escludere dalla nostra vita
tutto ciò che non ci piace e non ci fa stare bene. La vera libertà è la capacità di scegliere quello che è meglio per noi senza farci influenzare da emozioni,
pensieri negativi o, all’opposto, esageratamente positivi.

Inoltre avremo anche Saturno in Acquario che, nel suo moto retrogrado, si sta avvicinando al grado lunare e opposto a quello solare.
Questo può significare una maggiore chiusura, rigidità ma anche saggezza e lungimiranza. Sicuramente ci saranno situazioni che dovranno essere portate a compimento, a maturazione, sia sul piano individuale che su quello collettivo.

L’Acquario simboleggia l’Uomo Nuovo, che azzera il passato con i suoi errori e si proietta verso un futuro completamente diverso;
dunque questa Luna Piena porta alla luce il conflitto attualissimo, fra il vecchio paradigma – sia a livello individuale che mondiale-
e il nuovo che avanza ma che ancora non è stato integrato a livello di coscienza solare negli esseri umani.
La lotta interiore fra queste due forze attive si rispecchia nel mondo reale, portando instabilità, sofferenza, distruzione.
Consapevoli di questo conflitto dentro e dei suoi effetti devastanti fuori, possiamo utilizzare questa energia ad alto voltaggio facendo finalmente scelte non più rimandabili, guardando al futuro, onorando quindi l’energia degli dei del nostro cielo interiore, che come sempre ci stanno indicando la via.

Buona Luna Piena a tutti!

Samapatt

LUNA PIENA IN ACQUARIO

 

 

LUNA PIENA IN CAPRICORNO-GURUPURNIMA ( la Luna dei Maestri )

LUNA PIENA IN CAPRICORNO-GURUPURNIMA ( la Luna dei Maestri )
A luglio il Plenilunio avviene il giorno 13 alle ore 20.39, ora italiana, nel segno del Capricorno mentre il Sole brilla nel segno del Cancro. Due elementi, Acqua e Terra, in un binomio di forze opposte ma complementari.
Questo Plenilunio appartiene all’elemento Terra e caratterizza un’energia che invita all’impegno, alla disciplina, al pensiero lucido e razionale, alla pazienza, alla costanza, alla determinazione, alla responsabilità prima di tutto verso noi stessi e le nostre scelte.
Ognuno di noi è chiamato a prendere responsabilità per ogni cosa, grande o piccola, che riguarda la sua vita e anche quella degli altri.

Il decimo segno dello zodiaco è forte, agile e possente. Ama scalare le montagne per arrivare in vetta, da dove tutto il resto gli sembra insignificante.
Per arrivare in cima lavora duramente, è ambizioso, tenace, niente lo può distogliere dal suo obiettivo, qualunque esso sia.
La Terra del Capricorno è rocciosa, invernale, spoglia, fredda, almeno esternamente… necessita dunque di essere nutrita e fecondata…in questo caso dall’Acqua del Cancro che le permetterà di divenire ricca, fertile, morbida e nutriente. La Terra accoglie il seme, l’Acqua lo nutre portandolo a maturazione.

La Luna non si trova a suo agio nel segno del Capricorno; infatti il suo domicilio è nel segno opposto del Cancro, avvolgente e materno.
La Luna in Capricorno incarna spesso l’incapacità di esprimere e vivere liberamente le proprie emozioni, sentimenti, sensazioni, intuizioni, di aprirsi alla sensibilità e sensitività del femminile.
Confida invece sulla disciplina, sul controllo, sulla autonomia e sull’indipendenza, qualità molto maschili.
Questo la aiuta a sviluppare la propria capacità di autoaffermazione, realizzazione e a trovare un posto sicuro nel mondo.

Il Capricorno è solitamente rappresentato da una figura mitologica, metà capra e metà pesce, che si arrampica sulla cima di una montagna, dove la vista spazia lontano, dove cose e persone sono ricondotte al loro vero valore; perciò in tutte le tradizioni è considerato il luogo sacro dove comunicare con la divinità.
Ma prima di arrivare in cima alla montagna, al luogo sacro, è necessario incontrare le varie parti del sé, soprattutto quelle più vulnerabili, come ci ricorda il Sole in Cancro, con la sua estrema sensibilità, la sua delicatezza, le sue profonde e multiformi emozioni, la sua versatilità e il desiderio di continuare a sostare nell’infanzia, sotto le ali materne, per proteggersi dalla sofferenza, inevitabile in questo piano, il più a lungo possibile.
Durante questa Luna Piena ci dovremo confrontare con la parte fragile, vulnerabile, bisognosa, delicata, sensibile, emotiva, influenzabile e manipolabile – Cancro, e, allo stesso tempo, con la parte opposta -Capricorno, dove invece troviamo il desiderio di distacco emotivo, indipendenza, autonomia e di solitudine.

Ma non solo….Mi riallaccio alla necessità/possibilità dell’elemento Terra-Capricorno di essere fecondata dall’elemento Acqua-Cancro.
Durante questo Plenilunio ci viene dato il potere di sviluppare maturità e saggezza, permettendo al nostro seme interiore di essere nutrito per poter crescere in consapevolezza e amore.
Non a caso questa Luna è anche detta la “Luna del Maestri” o “Gurupurnima”

Onoriamo dunque la parte divina che ci pervade, il Maestro dentro e fuori di noi, ma anche la nostra umanità, nutriamo le nostre fragilità, senza paura di essere fraintesi o giudicati…al contrario, più diamo spazio-nutrimento alla parte delicata, emotiva e sensibile, maggiormente svilupperemo la nostra capacità di prenderci cura di noi stessi, di amarci, come una madre fa con il proprio figlio.

La Luna Piena in Capricorno ci dona l’opportunità di guarire la ferita legata alla mancanza di amore, di fecondare il seme divino che è
in noi, aiutandolo a maturare e fiorire, condividendo così il suo profumo e la sua bellezza immortale con tutto il creato.
Buona Luna Piena,
Samapatt

LUNA PIENA IN CAPRICORNO-GURUPURNIMA ( la Luna dei Maestri )